RICERCA E SVILUPPO

UN'AZIENDA DAL CUORE INNOVATIVO

Innovazione compare da sempre tra le parole d'ordine di Net Service.
Per l'azienda bolognese, infatti, l'innovazione è un valore di primaria importanza; il punto zero dalla quale partire per sviluppare ogni nuova soluzione tecnologica e, al tempo stesso, un obiettivo da raggiungere con ogni progetto.
La ricerca e lo sviluppo sono, di conseguenza, imprescindibili nella cultura aziendale di Net Service, almeno quanto la competenza e la sicurezza. L'azienda ha infatti costruito la propria competitività sul mercato nazionale e internazionale proprio sullo sviluppo di soluzioni e prodotti tecnologici affidabili, sicuri e all’avanguardia.

UNA STRATEGIA DI INVESTIMENTO VOTATA ALL'ECCELLENZA

Per proporre sistemi IT innovativi e performanti, ovvero che sappiano soddisfare realmente le nuove esigenze di Imprese e Pubbliche Amministrazioni, Net Service ha avviato nel 2015 un piano di investimento ambizioso e altamente competitivo sia in termini economici sia di capitale umano.

In questo senso, nel triennio 2015-2017 l'azienda ha investito in Ricerca e Sviluppo (R&S) circa il 15% dei ricavi, con una previsione di sensibile e progressiva crescita per il biennio 2019-2020. Tutte le attività di R&S sono state realizzate all'interno di un'area dedicata e in un contesto aziendale più ampio, nel quale Net Service garantisce un piano di formazione e crescita professionale continua ai propri dipendenti. I progetti di Ricerca e Sviluppo realizzati nel triennio 2015-2017 hanno prodotto nuove soluzioni e infrastrutture tecnologiche conformi al GDPR, tra queste:

  • Giustizia Metropolitana®, la soluzione nata nel 2016 per rendere più immediato il dialogo tra cittadini e Amministrazioni Pubbliche Centrali e Locali.

  • Astrea® Digital Platform, completata nel 2017 e in grado di offrire a Enti, Pubbliche Amministrazioni e Imprese una piattaforma modulare configurabile secondo le loro specifiche necessità.

L'area R&S, divenuta un vero e proprio "centro" grazie alle nuove acquisizioni e alle sinergie avviate di recente dall'azienda bolognese, è attualmente impegnata in nuovi filoni di ricerca, come lo studio di nuove tecniche di Process Mining e di Machine Learning, e lo sviluppo di tecnologie basate sulla Blockchain con particolare attenzione al settore della Cyber Security e dei Big Data.

BLOCKCHAIN: LA DIFFERENZA STA NEL GRUPPO

Negli ultimi anni il Centro di Ricerca e Sviluppo di Net Service ha analizzato, progettato, sviluppato, e in alcuni casi messo in produzione, sistemi basati su tecnologia Blockchain atti alla risoluzione di problematiche complesse connesse al settore dei Big Data, della Cyber Security e, più in generale, alla gestione sicura di dati in ambienti distribuiti. Progetti innovativi, realizzati grazie a un deciso investimento di gruppo o in collaborazione con il mondo accademico, anche attraverso progetti di ricerca finanziati da PON e POR.

Tra questi spicca, per la notevole rilevanza internazionale, il laboratorio sulla Blockchain localizzato presso la società Flosslab, nata come spin-off in seno al gruppo di Ricerca in Ingegneria del Software dell’Università di Cagliari ed entrata a far parte del Gruppo Net Service nel giugno del 2018. Il metodo di sviluppo adottato dal gruppo è Agile Block Chain Dapp Engineering (ABCDE), la prima metodologia Agile, nata dalla collaborazione tra Flosslab e l’Università di Cagliari, che minimizza i rischi sullo sviluppo "insicuro" degli Smart Contracts tramite pattern di sicurezza, checklist e testing. Attualmente, il laboratorio vede gran parte degli investimenti impegnati in attività di:

  1. sviluppo e test in un ambiente controllato su vari nodi situati in loco, su cloud e presso partner remoti, con Blockchain private Ethereum, Ethereum Parity con Proof of Authority, Hyperledger e EOS;
  2. sviluppo di Smart Contracts e test di sicurezza e penetrazione in un ambiente sicuro e controllato;
  3. monitoraggio e gestione di propri nodi attivi su Blockchain pubbliche, per il deploy di applicazioni reali e per test su tali Blockchain;
  4. sviluppo di nodi Bitcoin in grado di monitorare il flusso e la provenienza delle transazioni, superando i limiti di connettività del protocollo, con particolare attenzione al settore della Cyber Security e dei Big Data.

Net Service è inoltre diventata membro attivo di INFRACHAIN, un'organizzazione europea senza scopo di lucro e sostenuta dal governo del Lussemburgo, nata per istituire principi di governance in ambito Blockchain e guidata dalla comunità stessa per essere operativa. La comunità si occupa di diverse tematiche, come la conformità delle tecnologie Blockchain al GDPR, la certificazione dell'operatore host (nodo) ispirata alla certificazione ISO 27001, l'adeguamento dei principi di governance sulla base della tecnologia Blockchain adottata, l'orchestrazione di istanze di catene private e i livelli di servizio assicurati con approccio last man standing.

UN CANALE APERTO CON IL MONDO ACCADEMICO

Net Service collabora senza soluzione di continuità con il mondo accademico sin dalla propria nascita.
Le prime interazioni vedono l’Università nel ruolo di certificatore di qualità dei deliverable, documentali e software prodotti dall'azienda bolognese per i propri clienti istituzionali, Ministero della Giustizia in primis. Il successo di tale modello organizzativo, innovativo nella sua applicazione alla Pubblica Amministrazione, si è successivamente evoluto in un modello collaborativo in cui l’Università assume il ruolo di direzione lavori, assicurando terzietà, qualità e rispetto dei tempi, nonché quella virtuosa interazione tra mondo industriale e ricerca.

Tra i progetti realizzati in questo contesto figurano il progetto ABI (Associazione Bancaria Italiana) e alcuni progetti PON Sicurezza – Giustizia, mentre tra le collaborazioni accademiche di maggior rilievo spiccano quelle con le seguenti Università:

Net Service vanta una collaborazione pluriennale con l’Ateneo bolognese, soprattutto con il DEIS (ora DISI: Dipartimento Informatica - Scienza e Ingegneria), il Dipartimento di Scienze Statistiche e con il DICAM – Dipartimento di Ingegneria civile, Chimica Ambientale e dei Materiali.

Quella con l'Università di Cagliari è una collaborazione che riveste un ruolo strategico per l’Area R&S di Net Service.
Lo dimostra il recente protocollo di intesa firmato con il DMI – Dipartimento di Matematica e Informatica per la realizzazione del progetto Cripto-Voting, finanziato da Sardegna Ricerche nell'ambito del POR FESR Sardegna 2014-20.

Riveste una particolare importanza anche la collaborazione con l'ICT-NEXT – Polo di Innovazione ICT e Terziario Innovativo (POR CALABRIA FESR 2014-2020), di cui Net Service è membro e socio fondatore e in cui convergono gli organismi di ricerca dell’Università degli Studi della Calabria, dell’Università Magna Graecia di Catanzaro e dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, oltre ad alcuni rappresentanti del settore. ICT-NEXT ha il compito di promuovere e diffondere le nuove tecnologie sul territorio della regione Calabria, soprattutto attraverso un programma di Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi. A tal fine Net Service dispone di uno specifico laboratorio a Rende.

Con il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Ferrara, l'azienda bolognese è impegnata soprattutto nello studio di innovative applicazioni di Process MiningIntelligenza Artificiale e Blockchain.
Net Service finanzia e collabora anche a un un Dottorato di Ricerca per l’applicazione di tecnologie Blockchain di seconda generazione nell’ambito dell’eGovernment e, recentemente, è stata attivata per la realizzazione di un albo professionale distribuito, sempre realizzato con tecnologia Blockchain.

L’interazione costante con il mondo accademico ha portato Net Service a orientarsi verso la ricerca applicata e la conseguente creazione di Centri di Competenza altamente specializzati, nei quali studiare le nuove tecnologie e la loro applicazione sul mercato enterprise. In questo quadro, oltre al Centro di Competenza sulla Blockchain prima citato, è nato uno dei primi centri di competenza Open Source in Italia. Il risultato più rilevante di questo Centro di Competenza, dove sono applicati processi specifici per la valutazione dei prodotti e il monitoraggio delle community (roadmap di prodotto, fork di progetti, Bug Fixing, forum, ecc.), è il progetto Processo Telematico, interamente realizzato e erogato tramite tecnologia Open Source. 

Progetti di Ricerca & Sviluppo

METAGIUSTIZIA

I nuovi strumenti di Intelligenza Artificiale al servizio della Giustizia

Vai al progetto Read More Metagiustizia

HINT - Healthcare Integration in Telemedicine

La piattaforma Cloud per la Telemedicina basata su Hub&Spoke e Imaging

Vai al progetto Read More HINT

CRYPTO-VOTING

Il sistema di e-voting basato sulla tecnologia Blockchain

Vai al progetto Read More Crypto-Voting

CAFCha

La piattaforma che garantisce la piena tracciabilità dei prodotti agroalimentari

Vai al progetto Read More Progetto CAFCha

Blockchain e Criptovalute

Il laboratorio condotto da FlossLab presso il Dipartimento del Tesoro

Vai al progetto Read More Blockchain e Criptovalute

ABCDE - Agile Block Chain Dapp Engineering

Il metodo Agile per minimizzare i rischi di sviluppo insicuro degli Smart Contracts

Vai al progetto Read More Il processo ABCDE di sviluppo dApp

CASCO - Complete Assessment of Smart Contracts and Coin Offers

L'innovativa piattaforma di valutazione dinamica delle ICO

Vai al progetto Read More Progetto CASCO

AIND - Amministrazioni e Imprese Native Digitali

Il progetto per le Amministrazioni e le Imprese Native Digitali

Vai al progetto Read More Progetto AIND

ALMACERT

Blockchain per certificati di laurea inalterabili e validi in tutta Europa

Vai al progetto Read More ALMACERT

KRYPTOSAFE

La piattaforma peer-to-peer dedicata alla gestione di dati di terzi

Vai al progetto Read More Progetto KRYPTOSAFE

Vuoi saperne di più sui progetti di Ricerca e Sviluppo?

Contattaci